25 Settembre, gli italiani e il Voto

post-title
Fonte Immagine: Repertorio

Che cos’è il Rosatellum?

In seguito alla crisi di governo per le dimissioni del Premier Mario Draghi , gli italiani saranno chiamati a votare il prossimo 25 settembre.  Lo  scioglimento delle Camere ,da parte del Presidente Sergio Mattarella, ha rappresentato la 67esima crisi di governo del nostro Paese in 75 anni.

Quale sistema di votazione è in vigore in Italia?

La Legge Rosato  che  prende il nome dal suo ideatore, deputato Pd Ettore Rosato, è diventata ufficialmente legge  il 3 novembre 2017, comunemente nota come Rosatellum bis, disciplina il sistema di votazione delle Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Sostituisce la precedente legge elettorale del 2015, Italicum e la previgente Porcellum, dichiarate incostituzionali dalla Corte.

Il Rosatellum è un sistema mistoche prevede l’adozione sia del sistema maggioritario che di quello proporzionale. Nello specifico, 1/3 dei seggi di Camera e Senato è assegnato con il sistema maggioritario – 50% più 1- mentre i restanti 2/3 con il sistema proporzionale  che si basa sul numero di voti assegnati ad un partito o ad una lista-, con una soglia di sbarramento fissata al 3%.                                                                                 Cosa si intende per soglia di sbarramento? Mediante tale sistema si impedisce ai partiti rimasti al di sotto della percentuale prevista di  consensi , di entrare in parlamento.

Per la prima volta si voterà per un numero ridotto di Parlamentari: da 630 a 400 per la Camera  e 200, non più 315, per il Senato.

Nello specifico è previsto che 147 dei 400 seggi della Camera e 74 dei 200 del Senato vengano assegnati negli uninominali con il voto maggioritario : viene eletto  , in tal senso, il candidato più votato.

245 seggi alla Camera e 122 al Senato vengono assegnati con il sistema proporzionale mentre gli 8 seggi per Montecitorio e 4 per Palazzo Madama sono destinati agli eletti all’estero.

La particolarità del Rosatellum è , come anticipato, la previsione di una soglia di sbarramento: al di sotto del 3% non si potrà accedere al Parlamento, per le coalizioni , la sogna sale al 10%.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta