Benevento: 65enne accusato di uccellagione e maltrattamento animali

post-title
Fonte Immagine: comunicato stampa Carabinieri

Ritrovati dai Carabinieri della Forestale diversi cardellini, rimessi immediatamente in libertà.

Nella mattinata del 8/10/2022, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Benevento hanno trovato un soggetto intento alla pratica vietata dell’ "uccellagione" ovvero la cattura indiscriminata di volatili mediante una rete manovrata con un sistema di fili e corde ed il contestuale utilizzo di un uccellino (usato come richiamo visivo e sonoro per l’avifauna selvatica), legato per il petto e per le zampe con un filo che gli impediva di alzarsi in volo.

I militari, inoltre, hanno rinvenuto una gabbia contenente altri uccelli della specie "cardellino” e numerosi dispositivi di richiamo radio elettroacustici.
 
I volatili rinvenuti della specie cardellino sono inclusi nella particolare protezione della fauna selvatica.
 
Il materiale è stato sequestrato.
Un napoletano 65enne è accusato di reati di uccellagione, maltrattamento di animali e furto aggravato di avifauna ai danni del patrimonio indisponibile dello Stato.
 
Gli uccellini sono stati reimmessi in natura sul posto, reintroducendoli nel loro habitat.
 
La misura precautelare disposta dalla polizia giudiziaria in sede di indagini preliminari, verrà sottoposta alla convalida dell’A.G.
La persona coinvolta è da ritenersi sottoposta alle indagini e quindi innocente fino a sentenza definitiva.
 
 


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta