Blonde, il biopic Netflix su Marilyn Monroe

post-title
Fonte Immagine: taxidrivers.it

Presentato a breve al Festival di Venezia, Blonde sarà disponibile su Netflix da fine settembre 2022

Ispirato all’omonimo romanzo di Joyce Carol Oates, arriva su Netflix Blonde, il film diretto da Andrew Dominik che ripercorre minuziosamente la complessa vita di Norma Jean, in arte Marilyn Monroe.

Di genere drammatico, come c’era d’aspettarsi conoscendo l’icona del cinema, e prevalentemente in bianco e nero, la pellicola si distingue dalle sue competitrici per aver affrontato in modo cinico e realistico l’aspetto che più ha caratterizzato l’immaginario del sé pubblico e privato della diva, cioè quello sessuale; innumerevoli sono infatti le scene di sesso, le quali hanno ritardato l’uscita della pellicola a causa delle richieste di attenuazione da parte di Netflix stesso.

Blonde è il primo film VM18 che arriva sulla piattaforma: una versione controversa e al contempo brillante della storia di Marilyn, interpretata però in un’ottica femminista, che si propone di  a sopprimere il maschilismo dei tempi di cui la star, con la sua immagine, è stata vittima.

Il film debutterà il 23 settembre sulla piattaforma, ma è in programma di essere presentato alla 79esima Mostra Internazionale di arte cinematografica di Venezia, o semplicemente Festival di Venezia, che si sta svolgendo dal 31 agosto 2022 fino al 10 settembre 2022.

Norma Jean viene questa volta interpretata dall’attrice brasiliana Ana de Armas, la cui inaspettata e spiaccicata somiglianza nelle foto e nei trailer rilasciati, dopo intense sedute giornaliere di make-up, risulta a tratti impressionante.

Nel cast presenti anche Bobby Cannavale, interprete di Joe Dimaggio, il secondo marito della star con cui questa avrà sempre un rapporto controverso, e Adrien Brody, nei panni di Arthur Miller, il suo terzo marito; oltre che Garret Dillahunt, Julianne Nicholson, Sara Paxton e altri nomi noti appartenenti al panorama cinematografico attuale.

Dunque, non ci resta che farci appassionare dalla triste storia della femme fatale biondo platino, dietro la cui facciata succinta, sensuale e costruita, si nasconde un animo fragile.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta