Bonifica deposito Nola, al via l’intervento di rimozione dei rifiuti

post-title
Fonte Immagine: 80035.it

Dopo il dissequestro e la restituzione dell’area interessata dal rogo, avviati gli interventi di bonifica.

A seguito del grave incendio dello scorso 8 luglio in un deposito a confine tra i comuni di Nola e Saviano, sono montate le proteste e le segnalazioni dei cittadini che indicavano l’area interessata dalle fiamme come causa di miasmi maleodoranti. L’area interessata del deposito Simonetti era stata sottoposta a sequestro per consentire l’espletamento delle procedure preliminari allo smaltimento dei rifiuti della combustione.

Espletate le necessarie verifiche, la Procura della Repubblica di Nola ha proceduto alla restituzione della zona interessata dalle fiamme, per la messa in sicurezza dei luoghi.

Dopo il dissequestro dell’area incendiata e la classificazione e la campionatura dei prodotti (tutti di origine alimentare), da parte dei periti assicurativi, l’azienda proprietaria dell’immobile ha avviato preliminarmente gli interventi a garanzia dell’incolumità del personale incaricato della bonifica dei luoghi.

Questa mattina, gli operatori addetti allo smaltimento dei corpi arsi hanno proceduto all’apertura dei depositi e soprattutto delle celle frigo, contenenti prodotti alimentari, specie pesci e carni. Quest’ultime, verosimilmente origine dei miasmi che da settimane stanno interessando le aree periferiche al punto di origine del rogo, saranno oggetto di trattamento con calce ed enzimi, utili per contenere la portata degli odori. La loro apertura causerà ancora disagi per le prossime 48 ore, probabilmente fino al tardo pomeriggio di lunedì 8 agosto.

Sul posto, per constatare lo stato di avanzamento dei lavori, si sono recati il Sindaco di Nola, Carlo Buonauro, e i responsabili dell’Ufficio Ambiente, i quali hanno ottenuto rassicurazioni sulla buona riuscita dell’azione di smaltimento nel minor tempo possibile, cercando così di ottenere una rapida e tempestiva soluzione, dando risposta alle numerose denunce presentate in questi giorni dai cittadini.

Nei giorni scorsi il Comune di Nola aveva già provveduto, per quanto di sua competenza, alla pulizia delle arterie stradali limitrofe (cosiddetta masseria Martiello), ai confini tra Nola e Saviano, interessati da sversamento di rifiuti e deposito di immondizia ai lati della strada. L’operazione, disposta dal settore ambiente, è stata eseguita dalla società incaricata della rimozione dei rifiuti.

L’auspicio è che questi interventi pongano fine alle doglianze dei cittadini che da alcuni giorni lamentano miasmi e aria irrespirabile nelle zone limitrofe all’evento.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta