Cicciano, muore 25enne punto da un insetto

post-title
Fonte Immagine: Ansa.it

Finisce in tragedia per un ragazzo colpito da choc anafilattico.

Un 25enne di Cicciano, Antonio Piccolo, è morto all’ospedale di Nola dopo essere andato in choc anafilattico in seguito alla puntura di un insetto al sopracciglio, per la precisione di un calabrone. Il giovane si è sentito male mentre si trovava con due amici nei pressi dello stadio Magnotti di Cicciano, dove i tre si erano diretti per riposarsi dopo aver finito di lavorare nella zona Asi di Nola. Il 25enne avrebbe cominciato a stare male subito dopo essere stato punto al volto dall’insetto.

Gli amici lo hanno portato in auto nelle palazzine del rione Gescal a Cicciano con l’obiettivo di raggiungere poi il pronto soccorso ma la situazione è precipitata ed hanno dovuto chiamare un’ambulanza.

I medici hanno provato prima a rianimarlo sul posto poi lo hanno caricato in ambulanza ed è stato trasferito al Pronto Soccorso di Nola, dove gli è stato praticato ancora il massaggio cardiaco ma poco dopo il suo cuore ha smesso di battere. In ospedale sono intervenuti i poliziotti del commissariato di Nola per l’avvio delle indagini e la Procura locale ha aperto un fascicolo e disposto l’autopsia sulla salma.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta