Forte dei Marmi: Suv sfonda recinzione del lido, tragedia sfiorata

post-title
Fonte Immagine: IlgiornaledItalia

Suv fuori controllo entra nel bagno Piero. Le immagini delle telecamere di sicurezza hanno ripreso il momento in cui l’auto ha sfondato le cabine, poco dopo il passaggio di due ragazze.

Terrore al bagno Piero di Forte dei Marmi dove si è sfiorata una tragedia. «Un boato, un botto tremendo. Poteva davvero essere una strage». La gente di Forte dei Marmi è sconvolta per quello che è successo al Bagno Piero, storica struttura da sempre meta di tanti vip, industriali, volti famosi. Clienti storici, molti che arrivano dalla Lombardia.

Una Range Rover fuori controllo ha sfondato la zona delle cabine e una veranda dove solitamente pranzano i clienti ma che fortunatamente era vuota. La conducente, una donna di origine svizzera, è stata immediatamente portata in ospedale ma non sarebbe in pericolo di vita.

Nell’incidente non è rimasto coinvolto nessun altro, da chiarire il motivo per cui la donna abbia perso il controllo del mezzo. Forse un malore o una disattenzione della guidatrice. È tutto da ricostruire l’incidente. Le telecamere di sorveglianza hanno ripreso il momento in cui il grosso Suv ha sfondato la zona delle cabine, dove solo pochi istanti prima erano passate due ragazze, prima di arrestare la propria corsa sull’arenile.

Erano più o meno le 14, molti stavano pranzando. L’auto è all’incrocio della strada che costeggia il mare. La donna avrebbe perso il controllo dell’auto scambiando il freno per l’acceleratore, senza riuscire a frenare il mezzo. Che ha superato l’ingresso del Bagno Piero ed è entrata dentro. Ha travolto la zona delle cabine, poi una grande tenda con i tavoli dove si pranza e dove la gente si ripara dal sole. Fortunatamente in quel momento non c’era nessuno. Poi è entrata in spiaggia e si è fermata a pochi centimetri dalle prime tende dell’arenile. Frenata dalla sabbia, l’auto è rimasta lì, bloccata, mentre la gente accorreva impaurita . Decine di persone intorno all’auto, mentre la donna, ferita e in stato confusionale, veniva soccorsa dalla gente. Immediata la chiamata al 118 e ai carabinieri. La donna è stata portata via in barella, mentre i carabinieri cominciavano a sentire i primi testimoni.

Poi la prima conta dei danni dentro il Bagno. Sono state distrutte alcune cabine, sono crollati i tetti di tegole delle strutture. E’ stata abbattuta la grande tenda con i tavoli, ma anche delle fioriere e delle strutture di legno. Ferite che presto si rimargineranno. Resta la paura nella gente. «Poteva davvero essere una strage, ha travolto tutti».


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta