La Svedese: il nuovo thriller di De Cataldo

post-title
Fonte Immagine: Repertorio

Dalla collana Einaudi Stile Libero arriva sugli scaffali delle librerie un nuovo romanzo giallo a cura del magistrato e autore Giancarlo De Cataldo

Uscito martedì 14 giugno, La Svedese, è un romanzo che racconta la storia di una comune ragazza di borgata, di bella presenza, che ha saputo cogliere un’occasione che le ha stravolto l’esistenza.

A opera dell’autore Giancarlo De Cataldo, edito da Einaudi, l’opera si presenta come un romanzo giallo la cui protagonista, una ragazza di appena vent’anni, è costretta a destreggiarsi tra lavoretti stagionali e precari pur di mantenere economicamente se stessa e la madre affetta da disabilità, con la quale convive dalla nascita. Tuttavia la maggior parte dei suoi impieghi terminano a causa di avance e richieste non gradite da parte dei suoi capi, che in virtù della sua bellezza vedono in lei una possibile preda.

La “svedese”, come soprannominata nel suo quartiere, è giovane e bella: vanta ammalianti occhi azzurri, folti capelli biondi e affusolate gambe lunghe. Al tempo stesso è una donna determinata; infatti, a causa del suo difficile passato e del suo tutt’ora arduo presente, non si lascia intimorire facilmente. Così, quando si ritrova nel mirino dei vertici dei traffici di sostanze stupefacenti di Roma Capitale, una volta che il suo fidanzato, uno spacciatore qualunque, consegna erroneamente un pacco di droga, è pronta a svoltare la situazione in suo favore, accaparrandosi in seguito lei stessa un posto tra quei vertici.

E, nel giro di pochi anni, diventa per tutti la Svedese.

Giancarlo De Cataldo nasce il 7 febbraio 1956 a Taranto. Si trasferisce a Roma per intraprendere il percorso di studi presso la facoltà di giurisprudenza, e una volta conseguita la laurea, diviene giudice presso la Corte d’Assise di Roma. Da magistrato, esordisce come autore nel 1989 grazie alla sua opera intitolata Nero come il cuore, ma acquisisce notorietà solo in seguito alla pubblicazione del suo Romanzo Criminale; a lui sono dovuti molti altri romanzi, quasi tutti di genere giallo.

L’autore del romanzo si destreggia nell’ambito della scrittura anche attraverso il giornalismo, collaborando con diverse testate famose quali la Repubblica e l’Unità. Nel 2004 partecipa anche alla stesura della sceneggiatura televisiva di Paolo Borsellino. Autore politicamente e socialmente impegnato, in virtù soprattutto del proprio ruolo all’interno della magistratura italiana, si dedica prettamente a temi d’indiscutibile rilevanza. Scrive, insieme a Bonini, Suburra, dal quale romanzo è stata poi tratta la serie Netflix, anch’essa incentrata sul tema della droga ai giorni nostri.

La sua ultima pubblicazione in collaborazione per Einaudi risale all’anno 2021, quando esordisce con Il suo freddo pianto, ultimo della trilogia incentrata sulla figura del PM Manrico Spinori impegnato nella sua terza indagine, dopo quelle di Io sono il castigo e Un cuore sleale.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta