Napoli: pugni a operatore sanitario e reception ospedaliera devastata

post-title
Fonte Immagine: napoli.zon.it

I parenti non volevano fosse sottoposto a tampone.

Un operatore sanitario, all’Ospedale del Mare di Napoli, è stato preso a pugni da un gruppo di uomini che non accettava che un paziente, un loro parente fosse sottoposto a un tampone.
Mentre ad Acerra, presso Villa dei Fiori, un uomo ha vandalizzato e devastato la reception dell'ospedale. L'uomo è arrivato con il figlio di 12 anni, privo di sensi perché svenuto. Il personale sanitario lo ha avvisato che, vista la giovane età del figlio, avrebbe dovuto dirigersi verso l'ospedale pediatrico e da quel momento la situazione è degenerata. L'uomo si è infatti letteralmente scaraventato contro la vetrata dell'accettazione, sferrando poi diversi pugni con i quali l'ha letteralmente distrutta. Poi è scappato per evitare la denuncia.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta