Nola, convocazione consiglio comunale straordinario

post-title
Fonte Immagine: immagine originale

Tra i punti all’ordine del giorno la surroga dei consiglieri eletti, la nomina della Giunta e la presentazione delle linee programmatiche.

Su disposizione del Presidente del Consiglio comunale, è stato convocato il Consiglio comunale in sessione straordinaria di prima convocazione per il giorno lunedì 1 agosto ore 10.00 e in seconda convocazione martedì 2 agosto alle ore 10 presso la sala consiliare del Municipio in Piazza Duomo.

Il Consiglio comunale è convocato in seduta pubblica per la trattazione del seguente ordine del giorno:

  1. SURROGHE DEI CONSIGLIERI COMUNALI ART.38 D-LGS 267/2000
  2. COMUNICAZIONI DEL SINDACO IN MERITO ALLA NOMINA DEI COMPONENTI DELLA GIUNTA MUNICIPALE (ART. 46 C.2 DLGS 267/2000)
  3. PRESENTAZIONE DELLE LINEE PROGRAMMATICHE (ART.46 C.3 DLGS 267/2000)
  4. SALVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI E ASSESTAMENTO GENERALE DI BILANCIO DELL’ESERCIZIO 2022 AI SENSI DEGLI ART.175 C.8 E 193 (DLGS 267/2000)
  5. CONVENZIONE CONSIP 2020 – SERVIZIO LUCE 3 –LOTTO CAMPANIA MOLISE PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER UNA DURATA DI ANNI CINQUE. ISTRUTTORIA SUL PIANO DI INTERVENTI. APPROVAZIONE
  6. APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE
  7. RIMODULAZIONE COMPOSIZIONE COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI E CONSULTIVE
  8. COMUNICAZIONI.

Il consiglio in sessione straordinaria va a superare gli intoppi della prima riunione del consiglio comunale, conclusosi anticipatamente rispetto alla trattazione dei capi all’ordine del giorno per assenza del numero legale per mancata surroga dei consiglieri eletti, passati nell’esecutivo a guida Buonauro.

Si potrà, pertanto, finalmente procedere alla lettura delle linee programmatiche e comunicare la composizione della Giunta Consiliare, comunque già operativa.

Al termine della prima seduta, il Sindaco Buonauro aveva rilasciato la seguente dichiarazione, che anticipava le modalità di risoluzione di alcuni intralci amministrativi: “Nelle procedure esistono alternative differenti che presentano rischi per chi vuole assumersi responsabilità, o la tranquillità delle procedure ordinarie. Il Consiglio ha deciso di percorrere la strada ordinaria, tutto procede secondo i crismi di legge”.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta