Parzialmente distrutto il ponte che collega la Crimea alla Russia

post-title
Fonte Immagine: ansa

La Tass, citando il Comitato nazionale antiterrorismo della Russia, riporta che un camion bomba è esploso sul ponte Kerch, impedendo di fatto il collegamento tra la Crimea e la Russia.

Questi i fatti: il Comitato nazionale antiterrorismo riferisce che alle 6.07 un camion proveniente dalla penisola di Taman è esploso sulla parte stradale del ponte di Crimea detto anche ponte Kerch causando l'incendio di sette serbatoi di carburante di un treno diretto in Crimea e che due campate del ponte stradale sono parzialmente crollate. Inoltre il Comitato ha precisato che l'arco navigabile del viadotto non ha subito danni.

Di contro fanno paura le parole di Mikhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che commentando l'esplosione scrive su Twitter: «Crimea, il ponte, l'inizio. Tutto ciò che è illegale deve essere distrutto, tutto ciò che è stato rubato deve essere restituito all'Ucraina, tutto ciò che appartiene all'occupazione russa deve essere espulso».


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta