Penultima serata con Chiambretti e Bisio

post-title
Fonte Immagine: Ronald Abbamonte

Accanto ai big della serata anche il regista Mimmo Verdesca e il cast al completo del "Paradiso delle signore".

Anche nella penultima serata il BCT conferma l’importanza e la notorietà dei protagonisti coinvolti nella sua sesta edizione che chiuderà i battenti stasera domenica 17 luglio. Sul palco del centro storico della città sannita hanno trovato spazio e tempo per raccontare le proprie fortunate carriere Claudio Bisio e Piero Chiambretti.

L’attore e conduttore , noto al grande pubblico televisivo soprattutto grazie alla fortunata e innovativa trasmissione Zelig e per aver interpretato film di particolare successo tra cui  “Benvenuti al Sud” si è confermato agli occhi del numeroso pubblico che ha preso parte alla serata di Piazza Roma, come personaggio di estrema simpatia e disponibilità oltre che di non comune bravura e creatività artistica. Una carriera lunga 42 anni e ultimamente arrichita anche dal ruolo di regista che ne ha definitivamente confermata la sua decisa e pronunciata   versatilità.

 Alla domanda:”A quale trasmissione sei particolarmente affezionato?” Bisio non ha dubbi nel menzionare Zelig nonostante le tantissime e fortunate apparizioni televisive. Un accento particolare, poi,  proprio sulla estrema varietà di cose diverse fatte nel corso della sua carriera “l’essermi occupato di televisione, di teatro e di cinema mi ha dato la possibilità di spaziare in tutti i settori dello spettacolo, così quando la televisione si fermava potevo occuparmi di teatro o di cinema e viceversa” . impegno con Zelig che continuerà con nuovi protagonisti anche per la prossima stagione “le 3 puntate di quest’anno, andate in onda dopo 10 anni, sono riuscite talmente bene da essere confermate con gente nuova anche per la prossima stagione”.

Piero Chiambretti al BCT.

La penultima serata del Festival ha visto come protagonista anche l’estrema vivacità e la fine ironia del giornalista e conduttore televisivo Piero Chiambretti. Reduce dalla fortunata trasmissione televisiva del lunedì dedicata al calcio, il presentatore ha dichiarato a tal proposto che “è stata un’esperienza particolarmente impegnativa in cui sono entrato in corsa sostituendo la gestione precedente. Ho cercato di dare alla trasmissione un taglio diverso probabilmente cambiando anche il target dei telespettatori”. E  per quanto riguarda il prossimo futuro “ Abbiamo di comune accordo con Mediaset deciso di interrompere la trasmissione Tiki Taka che quindi non avrà una seconda stagione. La mia intenzione è quella di fare una trasmissione che abbia come protagonisti i bambini. Una trasmissione con 100 bambini dai 6 agli 11 anni che non so quando riuscirò a realizzare ma che con ogni probabilità andrà in onda su Canale 5. La televisione che più di ogni altra, con RAI 1, si rivolge alle famiglie”.    


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta