Peter va sulla luna, ora al cinema

post-title
Fonte Immagine: Repertorio

Nelle sale cinematografiche italiane è possibile prendere visione a Peter va sulla luna, un film d’animazione e d’avventura adatto alle famiglie

Da poco nelle sale un film diretto da Ali Samadi Ahadi con Jacob Banigan e Stephan Benson, prodotto in Austria e in Germania e distribuito dal 21 luglio in Italia da Koch Media.

Della durata di 85 minuti, la pellicola, il cui titolo originale è Moonbound, narra delle vicissitudini fantastiche che il dodicenne Peter, responsabile fratello maggiore, si ritrova ad affrontare nel tentativo di salvare la sua scomparsa sorellina Anne, tenuta prigioniera sulla Luna.

Peter quando si accorge che Anne, la sua pestifera sorellina, è scomparsa improvvisamente nel bel mezzo della notte, preoccupato, parte subito alla ricerca della piccola.

Peter è un amante dello spazio col sogno paterno di diventare un astronauta e inizia a cercare senza mai darsi per vinto, ritrovandosi catapultato a Campo Stellato, una dimensione galattica popolata da creature fantastiche, e a tratti un po’ bizzarre. Qui viene aiutato nella sua missione di salvataggio della sorella, ostaggio del malvagio Uomo Luna che parallelamente progetta di impadronirsi dell’intero universo, dall’Uomo del Sonno, un anziano e burbero narcolettico ma tenero, e da Ronzolino, un maggiolino parlante per niente temerario; tra gli altri personaggi secondari che popolano questo mondo fantastico ritroviamo anche l’Uomo  di Sabbia, la Fata della Notte e Frau Holle.

Il film si ispira a Peterchens Mondfahrt, nota favola scritta dall’autore e drammaturgo tedesco Gerdt von Bassewitz nel 1912; in Italiano Il Piccolo Viaggio di Pietro sulla Luna.

Presentato al pubblico in occasione della Diagonale’22, manifestazione cinematografica austriaca, il film è attualmente candidato al Lola per la miglior colonna sonora, premio cinematografico tedesco.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta