Professore ucciso a Melito, fermato collaboratore scolastico

post-title
Fonte Immagine: notizie.it

Il cadavere dell’insegnante trovato nel cortile della scuola, una nota disciplinare il possibile movente.

Svolta nelle indagini sull'omicidio di Marcello Toscano , il docente di Melito trovato morto la sera del 27 settembre nel cortile del plesso scolastico " Marino Guarano " di Melito (Na) nel quale insegnava. Sul corpo dell'uomo diverse ferite d'arma da taglio.
La procura di Napoli Nord, coordinata dal Procuratore Maria Antonietta Troncone dopo solo 24 ore dalla scoperta del delitto, ha fermato un collaboratore scolastico, Giuseppe Porcelli 54anni.
L'uomo è stato lungamente ascoltato dagli inquirenti, tuttavia dalle indagini svolte dagli organi competenti sono emerse prove che potrebbero avallare la tesi di colpevolezza nei confronti di Porcelli .
Tra queste primeggia l'astio sviluppato contro il professore per una nota disciplinare a carico del collaboratore scolastico su segnalazione di Toscano, forse di matrice economica.
Gli inquirenti sono giunti a Porcelli dopo aver visionato le telecamere di videosorveglianza della scuola, e successivamente, durante un sopralluogo in casa del bidello hanno ritrovato un indumento macchiato di sangue .
Dopo l'interrogatorio durato tutta la giornata di ieri, Porcelli è stato sotto posto fermo giudiziario nella notte, e quindi trasferito nel carcere di Poggioreale .


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta