Sant’Anastasia: un ex canile diventa una serra per cannabis

post-title
Fonte Immagine: Ansa.it

Arrestati il proprietario di casa e la moglie incensurata. Transizione ecologica…?

Maxi sequestro dell’arma dei carabinieri a Sant’Anastasia, dove i militari hanno ritrovato quattordici fusti di cannabis indica, illuminati e ventilati artificialmente.

Nell’ ex canile di Sant’Anastasia i militari hanno ritrovato una vera e propria serra per la coltivazione della cannabis.

L’impianto - hanno rilevato tecnici dell’ENEL - era collegato abusivamente alla rete elettrica nazionale. Non solo piante: nella serra anche 30 chili di infiorescenze di canapa, 2 chili e 200 grammi di marijuana già essiccata e 60 grammi di hashish.

Attorno allo stabile era stato installato un sistema di videosorveglianza, per tenere sotto controllo la preziosa merce.

Il proprietario di casa, insieme alla moglie incensurata, è finito in manette, per coltivazione illecita, appropriazione indebita di pubblico servizio e detenzione di sostanze illecite.

I carabinieri stanno indagando circa un possibile legame con lo spaccio a Napoli e provincia.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta