Si conclude la Mostra del Cinema di Venezia 2022

post-title
Fonte Immagine: Spettacolo Periodico Daily

Tra i vincitori un solo film italiano

Si è conclusa Venezia 79, la settantanovesima edizione della mostra del cinema di Venezia, che anche quest’anno, dal 31 agosto al 10 settembre, ha ospitato attori, registi e ospiti d’eccezione nella splendida cornice della città sull’acqua. L’annuale festival cinematografico organizzato dalla Biennale  ha avuto come madrina RocíoMuñozMorales, attrice e compagna di Raul Bova, che ha presentato la serata d’inaugurazione e di premiazione.

Il Leone d’Oro è stato assegnato con sorpresa, al documentario “All The Beauty and the Bloodshed”, diretto da Laura Poitras e incentrato sulla figura della fotografa NanGoldin e della sua battaglia contro la famiglia Sackler. Tra i cinque film italiani in concorso, solo “Bones and All” di Luca Guadagnino ha ricevuto dei premi, il leone d’argento per la regia e il premio Mastroianni a Taylor Russell come migliore interpretazione emergente. Anche “Gli spiriti dell’isola” ha vinto  due premi: miglior sceneggiatura a Martin McDonagh e miglior attore a Colin Farrell.

Il leone d’argento Gran premio della giuria è andato a “Saint Omer” di Alice Diop, mentre a Jafar Panahi e al suo “Gli orsi non esistono”, è andato il Premio speciale della giuria. La Coppa Volpi è stata vintada CateBlanchett per “Tár”, che sarà probabilmente tra i nominati all’Oscar.Per quanto riguarda Orizzonti, il premio miglior film e migliore attrice è andato all’italiano “Vera”, mentre il premio per la miglior regia e miglior attore a “Terza guerra mondiale” di MohsenTanabandeh.

«La Mostra si propone di favorire la conoscenza e la diffusione del cinema internazionale in tutte le sue forme di arte, spettacolo e industria, in uno spirito di libertà e di dialogo. Una sezione è dedicata alla valorizzazione di operazioni di restauro di film classici per contribuire a una migliore conoscenza della storia del cinema, in particolare a vantaggio del pubblico dei giovani». È ciò che si legge sul sito ufficiale che ha scandito il programma delle giornate. È stata invece la Rai, che dal 2014 si è occupata di far seguire al pubblico i momenti più belli dei Red Carpet, le interviste, le cerimonie ufficiali, oltre a portare gli  spettatori nel backstage di Venezia 79, grazie alla speciale programmazione.

I 18 film in competizione sono stati mostrati scaglionati nelle varie giornate a partire dall’apertura con “White Noise” di NoahBaumbach con Adam Driver e Greta Gerwig e tratto dal romanzo omonimo di Don DeLillo considerato inadattabile per lo stile con il quale è scritto, passando da “Bones And All”, il nuovo film di Luca Guadagnino con TimothéeChalamet con una produzione italiana, ma girata in America e in inglese, a “Don’tWorry Darling” che ha fatto parlare di se per il drama fuori dal set, “Blonde” sulla vita di Marylin Monroe,  fino all’ultimaproiezione di ieri, “The Hanging Sun”, il film di chiusura con Alessandro Borghi


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta