Si mobilitano gli imprenditori del Sannio

post-title
Fonte Immagine: Piera Pistilli

L’associazione di AslimiItaly si mobilita per una raccolta firme per aiutare le piccole medie imprese.

In concomitanza con  le manifestazioni che si stanno conducendo nelle piazze italiane, l’associazione ASLimItaly con sede legale nel Sannio, ha iniziato stamattina una raccolta firme per ridurre la pressione fiscale a cui le piccole medie imprese sono sottoposte.

Oramai famosi gli aumenti delle bollette energetiche che sono triplicate sia per le utenze domestiche che per le imprese.

ASLimItaly nata per aiutare e dare sostegno alle piccole imprese in difficoltà scende oggi in campo per una raccolta firme a sostegno di un fisco più equo.

Il presidente Antonio Fucci, da anni impegnato a tutelare le imprese in difficoltà, chiede ai suoi associati ma anche a tutti coloro che hanno contezza dell’importanza delle PMI nel prodotto interno lordo del nostro paese di aderire alla raccolta firme online e presso i gazebo che saranno allestiti nelle diverse sedi italiane (40 sedi in tutto il territorio) a sostegno di una partecipazione attiva nei confronti del prossimo governo affinché sia presa in carico il difficile momento in cui versano le piccole medie imprese italiane.

Il Fucci dichiara: «Gli aumenti delle bollette e delle materie prime, sono una ennesima stangata per gli imprenditori che stavano già uscendo da un periodo di forte disagio a causa del covid e delle restrizioni ad esso associate, l’aumento delle materie energetiche ha intensificato la nostra attività di sostegno alle imprese, ora si aggiungono anche le cartelle esattoriali che stanno arrivando rischiamo la chiusura di tantissime imprese e la perdita di un considerevole numero di posti di lavoro».

Il presidente Fucci è convinto che gli imprenditori abbiano l’obbligo morale di sostenere i loro dipendenti e per questo invita tutti i possessori di partita iva a partecipare alla raccolta firme online sul sito https://www.aslimitaly.it/ raccolta che verrà estesa in quaranta regioni di Italia con il sostegno di due sedi estere.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta