Sotto il sole di Amalfi, il sapore dell’estate Italiana

post-title
Fonte Immagine: Il Vescovado

“Un anno dopo il loro incontro a Riccione, l'amore di Vincenzo e Camilla è messo alla prova quando si ritrovano per una vacanza sulla pittoresca costiera amalfitana.”

Dopo il successo di Sotto il sole di Riccione, commedia Netflix 2020 dal titolo ispirato alla  nota canzone dei Thegiornalisti, l’attesa è volta al termine, il 13 luglio 2022, con l’uscita sulla piattaforma del sequel, questa volta dal titolo Sotto il sole di Amalfi, commedia romantica dalla durata di 90 minuti.

Diretto da Martina Pastori, già nota per videoclip musicali di cantanti famosi ma per la sua prima volta al cinema, e prodotto da Lucky Red, per la sceneggiatura di Enrico Vanzina, il film si ispira a Sapore di Mare, dei fratelli Vanzina, ripercorrendone le storie in un’ottica contemporanea, scandita dalle canzoni di Tommaso Paradiso e dalle ambientazioni suggestive fornite dalla costiera amalfitana.

Dopo un anno, ritroviamo i protagonisti nuovamente alle prese con sé stessi e con i fugaci amori estivi, che per qualcuno però non sono stati così fugaci.

Torna Camilla, interpretata da Ludovica Martino, dopo un anno di studi in Canada, pronta ad assaporare quella idealizzata convivenza con Vincenzo, il ragazzo ipovedente interpretato da Lorenzo Zurzolo, conosciuto in vacanza ad Amalfi. Quest’ultimo viene seguito dalla sua iperprotettiva madre Irene, interpretata da Isabella Ferrari, accompagnata dal suo ormai compagno Lucio, Luca Ward, pronto a fare il grande passo.

Sullo sfondo di un’Amalfi più bella che mai, ma anche di altri comuni della costiera tra cui Ravello e Positano, si ripercorrono le vicissitudini di nuovi e vecchi personaggi: nel cast, questa volta, anche gli esordienti Nicolas Maupas e Kyshan Wilson, direttamente dal set di Mare Fuori.

Anche questa volta sembrano esserci tutte le carte in regola per un pellicola leggera, che ricalchi il filone, ormai iconico, dell’estate italiana: tra ambientazioni magiche e marittime, che rappresentano a pieno la bellezza della penisola. Tra storie e personaggi talvolta stereotipati, talvolta meno, autoabbronzanti e cornetti Algida, teli da mare colorati e bagnini esilaranti, protagonisti affascinanti, non sembra mancare nulla all’appello. Non ci resta che sederci comodi e goderci lo spettacolo.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta