Spari al centro di Napoli, panico tra la folla

post-title
Fonte Immagine: Ansa.it

“Stesa” per le strade di piazza Trieste e Trento, avventori di un bar in fuga, tra loro donne e bambini.

Paura davanti a un bar della centralissima piazza Trieste e Trento, ritrovo consueto per tanti napoletani e turisti  desiderosi di godersi un gelato nell’ultimo fine settimana d’estate. Verso l’una e quaranta uno scooter passa tra la folla, uno dei passeggeri estrae un’arma e spara dei colpi in aria, in un attimo è il fuggi fuggi generale, tavolini ribaltati, mamme che scappano con in braccio i loro bambini, panico ed incredulità, per fortuna nessun ferito, dello scooter non si ha più traccia, sparito forse tra il dedalo dei vicoletti adiacenti la piazza.

«È una cosa inaudita» denuncia il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, tra i primi a diffondere quanto accaduto, che prosegue: «scene da guerriglia urbana, con la criminalità che vive e opera a briglie sciolte. Erano state promesse telecamere di sorveglianza e presidi fissi delle forze dell’ordine, ma di queste, nemmeno l’ombra».

Nell’arco degli ultimi mesi, la zona adiacente Piazza del Plebiscito ed i bar situati vicino la celebre fontana “del Carciofo”, sono stati più volte oggetto della cronaca quotidiana per il susseguirsi di atti criminosi ai danni di turisti  e cittadini spesso documentati da video che hanno fatto il giro dei social.


RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania


Commenta